Salta il contenuto
Spedizioni Gratuite - Reso Facile - Pagamento in Tre Rate

Nazione

Si possono indossare in tutte le occasioni i sandali?

Si possono indossare in tutte le occasioni i sandali?

Sandali sì, Sandali no?

Arriva l'estate, le giornate si allungano e il clima è decisamente più caldo. Le gite fuori porta e le giornate di piacere diventano sempre più all'ordine del giorno e sicuramente un buon paio di scarpe può fare la differenza, che sia una serata di gala, un weekend al mare o una gita in montagna, abbiamo quello che fa per te! Perché non si può optare sempre per dei sandali con il caldo? Non è che non si può, semplicemente ci sono (come per ogni cosa) degli incisi che si può o meno scegliere di seguire. Io sono qua per raccontarvi cosa vorrebbe il galateo del sandalo! Questa tipologia di calzature ci fa impazzire nel momento in cui cominciano ad arrivare i primi caldi e diventa una delle migliori amiche. Il sandalo però non è da indossare sempre, poiché ci sono delle situazioni in cui è bandito dal galateo. Per fornirvi un esempio pratico, di giorno, in ufficio, non vanno mai portati tacchi a spillo o sandali gioiello. In generale, al lavoro il sandalo risulta essere poco professionale e poco elegante. 
Partiamo dai sandali con tacco largo: questi sono i compagni ideali per la quotidianità, da indossare quando il dress code richiesto dalla situazione non è elegante. Teoricamente non dovrebbe superare i 5/6 centimetri, così come per ogni tacco da indossare dall'alba al tramonto: è molto semplice sgarrare, io ne so qualcosa!
I sandali con tacco a spillo, invece, vanno portati soltanto la sera, a meno che non siate invitate a cerimonie diurne. In quest'ultimo caso allora vanno benissimo.
In generale, infatti, i sandali vengono visti come scarpe poco eleganti da indossare durante il giorno! Avete mai visto la Regina Elisabetta o Kate Middleton con un paio di sandali durante la giornata? No. E sapete come mai? Perché per l'etichetta, è poco elegante e sbagliato mostrare le dita dei piedi.
I sandali infatti, secondo il Galateo della scarpa, si possono portare esclusivamente per gli eventi dopo il tramonto. Unica concessione viene fatta per le cerimonie diurne, come già detto, e per i sandali con tacco largo (ma anche qui siamo al limite).


Una domanda che mi fate in tante è: si possono mettere i sandali di inverno? Perché no? Se mettete via i sandali appena finisce l'estate, state sbagliando. Se, infatti, continuate ad indossarlo nelle occasioni giuste, come una cena elegante o un party, i sandali abbinati ad un abito lungo vanno più che bene. 
Voglio tornare ora sopra un concetto di cui abbiamo parlato all'inizio di questa chiacchierata informale... Se c'è un luogo in cui è assolutamente sbagliato indossare i sandali, è quello dell'ufficio. Mai indossare sandali aperti per andare a riunioni, per incontrare clienti e così via. Al lavoro il piede dovrebbe essere sempre coperto, per questioni di eleganza, raffinatezza ed educazione.
Ora non vi arrabbiate... Io vi dico un'altra cosa che vuole il galateo, poi chiaramente ognuno sceglie per sé e qui la risposta di molte di voi già la conosco! Secondo l'etichetta, infatti, i sandali, in occasioni formali, andrebbero sempre calzati indossando i collant, anche d'estate, così come per le décolleté. Questa regola sta entrando nel dimenticatoio, tuttavia il galateo delle scarpe la prevede, quindi per chi vuol essere a prova di critica può abbinare al sandalo una sottile calza collant. 
In conclusione, voglio ribadire che queste sono semplici dettami che non è assolutamente obbligatorio seguire, spero di avervi fatto incuriosire. 

Articolo precedente Hai mai indossato le scarpe della mamma?
Articolo successivo Il Covid ha modificato i comportamenti di acquisto di calzature?